Loading

martedì 11 dicembre 2012

Un film per bambini... di tutte le età! :-)

Domenica mattina ho avuto il piacere di assistere, presso il multisala The Space di Montesilvano, all'anteprima gratuita di Ralph Spaccatutto, il nuovo lungometraggio animato della Disney prodotto dal grande John Lasseter. Ero venuta a conoscenza dell'evento, e della possibilità di richiedere gli ingressi omaggio, in qualità di iscritta alla newsletter del cinema.
Più significativo di qualunque giudizio che io possa esprimere in merito è il seguente consiglio che io ti rivolgo: fa' contento il fanciullo che alberga nel tuo cuoricino, vallo a vedere! :-) In attesa di poterlo fare (l'uscita nelle sale è prevista per il 20 dicembre prossimo), goditi pure il trailer qua sotto.


Ebbene sì, il film è davvero avvincente, soprattutto (ma non solo) per gli appassionati videogiocatori di oggi e di ieri, in quanto la storia è ambientata appunto nel mondo dei videogame. Nel corso del film si susseguono trovate divertenti e brillanti: per citarne soltanto due, l'omaggio ai Konami Code, rievocati a suo tempo da Paolo Attivissimo, e l'importante ruolo svolto dalla reazione tra Coca-Cola Light e Mentos. Manco a dirlo, la grafica mi è sembrata di ottimo livello... e sono curiosa di sapere se il 3-D è all'altezza (la proiezione a noi riservata era "solo" in 2-D). A mio avviso non va sottovalutato neppure il messaggio edificante veicolato dalla storia, comunque.
La trama in breve: Ralph è il cattivo del videogioco arcade Felix Aggiustatutto, il cui protagonista ha il compito di riparare con un martello magico i danni fatti dal suo nerboruto antagonista. Non potendone più di fare la parte del villain, con tutti gli svantaggi che ciò comporta (vivere in una discarica, essere snobbato dai vicini di casa...), Ralph si mette d'impegno per conquistare una medaglia da eroe. Nell'impresa la sua strada si incrocerà con quella di un'altra "reietta" del mondo videoludico, la giovanissima Vanellope von Schweetz: la sua unica colpa è quella di essere un glitch, in pratica un errore di programmazione.
Il film è ricco di riferimenti a videogiochi "vintage" come Pac-Man, Q*bert e Sonic (lasciando da parte i videogame più moderni e quelli d'azione, perché non li conosco quasi per niente). Invece Felix Aggiustatutto, che richiama sotto vari aspetti Donkey Kong, e gli altri due videogame che rivestono un "ruolo" di primo piano nel film, ovvero Sugar Rush (un videogioco di kart basato su Super Mario Galaxy e Mario Kart, ma ambientato nel paese dei dolciumi) e Hero's Duty (uno sparatutto in prima persona ispirato a Halo, Call of Duty, Gears of War e Time Crisis) sono semplicemente una creazione degli sceneggiatori, sia pur definita fin nei minimi dettagli. O almeno così credevo, fino a quando non ho appreso da Wikipedia che «Activision sta lavorando a un videogioco per console che includerà Fix-It-Felix, Sugar Rush e Hero's Duty. Inoltre sono in arrivo i videogiochi online di ciascuno dei tre titoli». Evvai!!! :-D Ma... guarda guarda, esiste già un'app per Android che unisce Pensa a tutto Felix Jr. (in pratica Felix Aggiustatutto, dalla grafica rigorosamente a 8 bit) a una versione semplificata di Hero's Duty e di Sugar Rush!? Inutile dire che l'ho installata al volo... e trovo che valga sicuramente di più dei 78 centesimi che mi è costata! :-D
Una curiosità: uno dei personaggi minori del film, la mentina Aspro Bill, sfoggia un marcato accento toscano. Naturale, visto che a doppiarlo è stato un livornese DOC come Paolo Virzì... :-) (nella versione originale la voce appartiene a Rich Moore, il regista del film)
Last but not least, è da non perdere anche Paperman, il cortometraggio che, come da tradizione disneyana, precede il film vero e proprio. Semplice ma davvero suggestivo, dall'irresistibile fascino rétro: basti dire che è tutto in bianco e nero! :-)

Nessun commento:

Posta un commento