Loading

venerdì 21 dicembre 2012

La finazione de lu monne

Declare this an emergency
Come on and spread a sense of urgency
And pull us through
And pull us through
And this is the end
This is the end
Of the world
Non potevo non aprire il post odierno riportando alcuni versi dal testo di Apocalypse Please dei miei adorati Muse, che potrò finalmente sentir suonare dal vivo il 6 luglio prossimo allo Stadio Olimpico di Roma... fine del mondo permettendo, certo! ;-) Eh già, il fatidico 21 dicembre 2012, data dell'apocalisse predetta da più parti, non è ancora terminato, anzi in Messico, culla del popolo Maya, non è ancora l'una del pomeriggio. Per citare un'altra hit, questa volta di Ligabue, a che ora è la fine del mondo? Beh, la redazione di Focus.it ha formulato alcune possibili risposte... fermo restando che pure loro, come me, non credono affatto alle profezie catastrofistiche legate alla giornata odierna. Chissà se qualcuno di quelli che invece ci credevano ha accettato la scommessa di Paolo Attivissimo: «se siete davvero convinti di avere ragione, mandatemi tutti i vostri averi entro il 20 dicembre 2012, perché tanto siete certi che non vi serviranno più».
In realtà non stava scritto da nessuna parte che oggi dovesse finire il mondo, né che finisse il calendario Maya, come dà impropriamente a intendere Google se si clicca sul doodle di oggi; semplicemente, a mezzanotte è cominciato un nuovo ciclo bak'tun del calendario Maya. La settimana scorsa il Disinformatico ha pubblicato una spiegazione chiara e sintetica della situazione.
Comunque il mondo finirà veramente, prima o poi: al più tardi tra cinque miliardi di anni, lo spiega l'astrofisica Margherita Hack, quando il nostro Sole "morirà". E, come disse un mio compagno di liceo, «Chi glielo fa il funerale?». Per quanto mi riguarda, non credo proprio che potrò presenziare... ;-)
Nel seguito riporto una piccola selezione di trovate spiritose sulla profezia Maya pescate in Rete.
La NASA ha pubblicato un video intitolato Perché il mondo non è finito ieri. Il titolo ha più senso se il video lo si guarda domani, 22 dicembre 2012... fatto sta che la NASA era talmente sicura del fatto suo (e come darle torto, del resto) da averlo messo online dieci giorni fa! :-)


Ecco qua sotto le previsioni meteo per i giorni dal 16 al 23 dicembre. Per oggi si prevedevano fenomeni atmosferici a dir poco insoliti... ;-)


Il grande Isola Virtuale si è ispirato allo slogan elettorale di Nichi Vendola per creare la spassosa vignetta qui sotto.


Ma la preoccupazione per la ridiscesa in campo di Berlusconi va ben oltre i confini del Belpaese: guarda un po' che vignetta è stata pubblicata sul settimanale britannico (nonché incorreggibilmente comunista ;-)) The Economist!


Il cartello qui sotto è stato esposto da una concessionaria Mazda in Canada, e recita «Fine del mondo – Vendiamo tutto! Se finisce il mondo, non paghi... mai!».


Un anno fa la Sora Cesira pubblicò una parodia del brano Shimbalaiê portato al successo da Maria Gadù, intitolandola Seilmayavie'. Siccome oggi risulta di particolare attualità, eccoti qua sotto il video.


A proposito... ma se il mondo fosse finito sul serio, come ci saremmo potuti preparare in maniera adeguata al momento cruciale? Beh, Focus ha segnalato dieci risorse online ad hoc, mentre il sito di e-commerce Groupon ha proposto una selezione di offerte a tema. E comunque, quale miglior momento per scaricarci la coscienza confessando i segreti che ci tenevamo dentro da sempre? Riccardo ha provato a farlo nel suo post di ieri... :-)
P.S.: Il titolo del post è ispirato alla frase pronunciata in dialetto pescarese da una mia conoscente – la quale a sua volta potrebbe aver citato 'Nduccio – che mi ha divertito parecchio. :-D A proposito di comici abruzzesi, questa sera alle ore 21:30 presso il Palacongressi di Montesilvano andrà in scena lo spettacolo È la fine del mondo con Marco Papa, Vincenzo Olivieri e Tiziana Di Tonno, i quali promettono di far morire tutti... dal ridere!

Nessun commento:

Posta un commento