Loading

venerdì 12 agosto 2011

Alla scoperta dei calanchi di Atri

Ebbene sì, lo ammetto: fino a non molto tempo fa avevo un'idea a dir poco vaga di cosa fossero i calanchi, pur abitando da sempre ad appena una cinquantina di chilometri di distanza dalla città di Atri, i cui dintorni sono fortemente caratterizzati da queste maestose architetture naturali. Secondo il dizionario Sabatini Coletti, il calanco è un «solco lungo, stretto e profondo prodotto su terreni argillosi dall'erosione delle acque di superficie e meteoriche»; su Wikipedia si può trovare una trattazione più approfondita.
Un paio di visite alla Riserva Naturale Regionale e Oasi WWF dei Calanchi di Atri, guidate in entrambe le occasioni dal direttore della Riserva, oltremodo prodigo nel dispensare i segreti di un territorio così particolare, mi hanno permesso di ammirare con i miei occhi queste meraviglie in tutto il loro splendore. Tutte e due le volte ho poi pubblicato su Flickr il relativo set fotografico. Ecco quello della prima escursione, risalente al pomeriggio del 28 giugno scorso...


... e quello della seconda, svoltasi la sera del 14 luglio col favore della luna piena, la quale rischiarava in maniera del tutto soddisfacente il sentiero netto e ben delineato: nessun bisogno di accendere torce elettriche per farsi strada, insomma.


L'illuminazione fornita dal nostro bel satellite non era proprio il massimo per osservare adeguatamente i tesori naturalistici che l'Oasi ha in serbo... ma per creare un'atmosfera magica e suggestiva come poche è stata davvero l'ideale, altroché!
In occasione della seconda escursione, col calar delle tenebre io e la mia fotocamera abbiamo dato forfait, diciamo, perché la fotografia notturna è un'arte che al momento non possiedo...  Peccato, perché il terreno che costituisce i calanchi, ricco com'è di alluminio, riflette la luce lunare in maniera notevole. Per fortuna, a rendere testimonianza di cotanto spettacolo ci sono le foto scattate nella medesima circostanza da maury: ad esempio questa.

 PICT0011 

Secondo il programma estivo 2011 della Riserva, la prossima passeggiata guidata al chiaro di luna avrà luogo in concomitanza con il plenilunio di sabato prossimo, 13 agosto. Si partirà alle ore 21 dal Centro Visite dell'Oasi, situato in contrada Colle della Giustizia. Trovi qui i numeri telefonici da contattare per chiedere informazioni oppure, se ti è venuta voglia (e come darti torto? ) di partecipare a qualcuna delle escursioni guidate, diurna o notturna che sia, per comunicare la tua prenotazione, che è obbligatoria ma gratuita.

Nessun commento:

Posta un commento